ALCUNI CONSIGLI UTILI

Condividi
ansia_separazione

Prima di uscire

Il proprietario non deve prestare attenzione al cane nei 20-30 minuti precedenti l’uscita.

Il distacco deve avvenire senza enfasi né particolari rituali di commiato.

Il proprietario deve lasciare un particolare giocattolo (o cibo, ma il giocattolo è preferibile) per distrarre il cane quando esce e da togliere quando rientra. Deve essere qualcosa di speciale, come una ciotola con del cibo appetitoso, che consenta di associare il distacco a qualcosa di positivo e che tenga occupato il cane quando il padrone esce.

Al ritorno

Il proprietario deve ignorare il cane finché non è tranquillo e rilassato e non rispondere ai suoi tentativi di “festeggiamenti”: interagire con lui di propria iniziativa. Interagire quando il cane è tranquillo premia il suo comportamento adeguato.

Il proprietario non deve sgridare il cane per un comportamento distruttivo o per aver urinato o defecato in casa in quanto nei casi di ansia il cane non può controllarsi quando è da solo. Inoltre la punizione può solo aumentare l’ansia, anche perché, al contrario di quanto pensano i proprietari, il cane non è in grado di stabilire un rapporto tra quella punizione ed il precedente comportamento inappropriato.

Il proprietario non deve rimuovere urina o feci in presenza del cane. Il gesto di pulire davanti al cane può essere interpretato come un comportamento esplorativo o un invito al gioco, che spingerà il cane a ripetere l’eliminazione inappropriata.

A casa

Il proprietario deve interagire con il cane solo di propria iniziativa, quando l’animale è tranquillo. Il proprietario deve incoraggiare l’indipendenza dell’animale evitando un contatto fisico protratto con il cane.

Il proprietario deve insegnare al cane a rimanere calmo mentre si allontana, aumentando gradatamente la distanza e il tempo dell’allontanamento. Il proprietario deve insegnare al cane a rimanere seduto mentre si allontana, premiando il suo comportamento adeguato. Aumentare gradualmente la distanza e il tempo della lontananza aiuta l’animale a diventare indipendente e ad affrontare la solitudine.

Il proprietario deve compiere i gesti che preludono al distacco (es. indossare il soprabito, maneggiare le chiavi dell’auto) in momenti diversi da quello dell’uscita. Il cane può andare incontro a un peggioramento dell’ansia quando percepisce l’imminente uscita del proprietario. Questa tecnica lo aiuta a rimanere indifferente a quelle particolari gestualità che esso associa all’uscita del padrone.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Leave A Reply